Interviste News

Come proteggere la vista da pc, smartphone e tablet

Come proteggere la vista da pc, tablet e smartphone? Spesso è un quesito che ci poniamo quando facciamo uso di questi dispositivi.

Abbiamo chiesto il parere ad un esperto. Si tratta del dottor Alberto Brescia – Oculista in Monopoli (Bari) – che ha conseguito nel 2006 la Specializzazione in Oftalmologia con votazione 70/70 e Lode ed ha ottenuto nel 2016 il master universitario in Oftalmologia medico-legale presso l’Università degli studi La Sapienza di Roma. Attualmente lavora presso INPS (Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale) nella UOS sede medico-legale di Brindisi.

Come proteggere la vista
Particolare attenzione alla postura e alla distanza dallo schermo: sono queste le principali indicazioni da cui partire.

“A volte facciamo un uso eccessivo di smartphone, tablet e  pc che sono indubbiamente utili ed indispensabili, ma finiscono per ripercuotersi negativamente sulla vista affaticando i nostri occhi e rendendoli più sensibili e stanchi” – dichiara il dottor Brescia.

Il motivo di questo affaticamento della vista è dovuto soprattutto al fatto che si tende a tenere lo smartphone troppo vicino agli occhi:  la distanza tra occhi e cellulare è in genere di 18 massimo 30 cm, un distacco troppo esiguo per un tempo di esposizione molto prolungato.

E il problema riguarda soprattutto i bambini e gli adolescenti, i maggiori utilizzatori di smartphone e non solo.

“La vista dei bambini dai 7 anni in su, oltre che con il tempo passato a giocare con lo smartphone, deve fare i conti anche con le troppe ore trascorse davanti tv, internet e videogames. 

Stanno emergendo evidenze dalla ricerca scientifica su danni specifici all’occhio: cataratta precoce e maculopatie potrebbero essere correlati a forte esposizione alla luce blu che è la maggiore frequenza luminosa emessa da tutti i supporti con schermo led”. 

Come salvaguardare la vista e gli occhi

Succede spesso che proprio a causa dell’utilizzo di computer, smartphone e tablet, a fine giornata ci ritroviamo con gli occhi rossi e affaticati.

Ecco quindi alcuni semplici consigli utili per salvaguardare la propria vista e prevenire l’affaticamento visivo:

▪ Ogni 20 minuti staccatevi dallo schermo e concedetevi una pausa;

▪ Se portate le lenti a contatto, per contrastare la secchezza oculare, fate ricorso alle lacrime artificiali, anche con frequenti somministrazioni;

▪ Se invece portate gli occhiali sappiate che vi sono delle speciali lenti con “filtro per luce blu” studiate apposta per assicurare una visione chiara, nitida e confortevole a chi, per esigenze lavorative, deve trascorrere tutto il giorno davanti uno schermo;

▪ Periodicamente provate a leggere e a guardare lontano chiudendo un occhio alla volta. Se notate che con un occhio vedete peggio dell’altro, non perdete tempo e recatevi subito dal vostro medico di fiducia per un esame della refrazione e della condizione generale degli occhi.

 

La corretta postura davanti al pc

Non sottovalutate infine la postura da mantenere davanti al pc:

▪ Controllate l’altezza del tavolo e cercate di sedervi con la schiena ferma allo schienale della sedia e i piedi ben aderenti al pavimento;

▪ Mantenete inoltre una corretta distanza dallo schermo perchè solo così riuscirete a prevenire l’affaticamento degli occhi;

Infine, assicuratevi che l’ambiente sia abbastanza luminoso: il buio affatica la vista.